Serenada Castel Toblin

Luigi Pigarelli

Ride la luna ciara
sora Castel Toblin
mi ‘ncordo la chitara
mi ‘ncordo ‘l mandolin
e nente ‘n barca.

Dal vento senza remo,
ne lasserem portar
e alegri canteremo
fazendo risonar
la Val del Sarca.

E quando en mez al lac la melodia
passerà ‘n sol minor
mi te dirò le pene del me cor
e ti te me dirai che te sei mio.

Tornadi su la riva
felize te ofrirò
en ramoscel de oliva
e po’ te baserò
la boca bela

E laserem; ma alora
en coro de ciciòi
saluderà quel’ora
e passerà su noi
l’ultima stéla.
E quando al primo sol la melodia
tornerà ‘n mi magior
ti, co la testa bionda postada sul me cor,
te me farai sentir che te sei mia.