Pastori

B. De Marzi

La prima ninna nanna
la cantano i Pastori;
la notte è silenziosa:
si muove appena il vento.

È un canto da lontano,
è musica dei prati;
i grilli si nascondono:
la luna è come il sole.

E cantano i Pastori,
e cantano la pace;
si fermano le stelle:
sulla grotta il vento tace.

Il velo di Maria
profuma di rugiada,
le mani di Giuseppe
proteggono l’amore.

È nato nella grotta
il Re del Tempo Nuovo,
è nato il Re dei Poveri,
è nata la speranza.

E cantano i Pastori,
e cantano la pace;
si fermano le stelle;
sulla grotta il vento tace.

La prima ninna nanna…