Giovanni Doro

il maestro

il maestro durante il decennale

Giovanni Doro è diplomato in Composizione, Composizione polifonica e Musica corale.
Nel 2004 si è diplomato con il massimo dei voti in Prepolifonia presso il Conservatorio di Venezia; nel
2012 ha conseguito con il punteggio di 110 e lode il Biennio specialistico in ‘Composizione e Immagine’ presso il Conservatorio di Castelfranco V.to (TV).

Svolge regolare attività didattica presso scuole statali medie e superiori.
Nel 2001 è stato incaricato dal Conservatorio di Vicenza per l’insegnamento nel “Corso di formazione all’editoria musicale”.
Nel 2012 il ha partecipato come relatore al convegno ‘Musica e Immagine. Il ruolo della colonna sonora nel cinema del XX secolo’ organizzato dal Conservatorio di Castelfranco con due interventi su ‘La percezione del suono nel cinema muto americano’ e ‘L’orchestra virtuale’.

È apprezzato autore di composizioni vocali e strumentali, alcune delle quali eseguite presso i teatri comunali di Treviso e Verona.
Nel 2001 la casa editrice Ut Orpheus ha pubblicato la sua composizione “17 pezzi facili” per due chitarre.

il maestro durante il decennale

il maestro durante il decennale

Ha collaborato per diversi anni con la rivista musicologica Recercare.
Nel 2002 la rivista “Spectrum”, organo ufficiale della Società Italiana di Analisi Musicale (Curci editore, Milano) ha pubblicato il suo articolo “Il contrappunto mensurale”.
Un saggio analitico dal titolo “Canoni enigmatici” è stato inoltre incluso nel volume curato da Massimo Privitera “Achille Falcone – Madrigali, mottetti e recercari” (Musiche Rinascimentali Siciliane, Leo S. Olschki Editore, Firenze, 2000).

Ha collaborato in qualità di esecutore con diverse formazioni vocali cameristiche per innumerevoli concerti.
Con la “Schola gregoriana” di Venezia diretta da Lanfranco Menga ha vinto nel 2001 il Primo premio alla Rassegna Internazionale “Guido d’Arezzo” per la categoria Canto monodico e successivamente ha collaborato all’incisione di ‘Resonet intonet’, uscito per la casa discografica Tactus.
Ha cantato per diversi anni con il gruppo vocale-strumentale ‘Ensemble Laborintus’ con il quale ha inciso due cd e realizzato numerosi eventi musicali: nel 2003 la lettura-concertata ‘Felix culpa’, che ha visto la prestigiosa partecipazione dell’attore Nando Gazzolo, è stata eseguita presso la chiesa di S. Marco a Venezia e presso la Basilica di S. Antonio a Padova.
Con ‘Oficina Musica’, diretta da Riccardo Favero, ha partecipato all’incisione dell’opera mozartiana ‘Betulia liberata’ (2006) e ‘Deliciae Meae. Messa a 4 voci da Cappella’ di Claudio Monteverdi (2007).

Questa voce è stata pubblicata in Maestri. Contrassegna il permalink.